Oggi incrociano le braccia i Vigili del Fuoco

Si fermano i Pompieri italiani per una giornata di sciopero. La protesta è stata indetta oggi dai sindacati Usb dei Vigili del Fuoco.

L’obiettivo è ottenere aumenti salariali commisurati al costo della vita, pensioni di anzianità corrispondenti al loro “lavoro usurante” e – si legge  in un comunicato stampa – la tutela dell’assicurazione Inail per gli infortuni sul lavoro.

“Rischiamo la pelle ma ci danno uno stipendio da fame – denuncia Usb -, prima ci chiamano eroi poi ci trattano come lavoratori di serie B”. Lo sciopero arrecherà disagi, ma i servizi essenziali verranno garantiti.

Lascia un commento