Festival. In fascia alta Diodato e Roy Paci, Ornella Vanoni-Bungaro-Pacifico, Ron

Il Festival di Sanremo si avvia verso il giro di boa. Ieri sera si è tenuta la seconda serata con tanti ricordi. A conclusione della seconda serata, Claudio Baglioni ha reso noto il posizionamento per fasce dei 10 Big in gara, in base al voto della giuria della sala stampa, che ha un peso del 30%.

Nella zona blu, la più alta, si sono piazzati Diodato e Roy Paci, Ornella Vanoni-Bungaro-Pacifico, Ron. Nella zona gialla, quella di mezzo, ci sono: Le Vibrazioni, Annalisa, Decibel. Nella zona rossa: Nina Zilli, Elio e Le Storie Tese, Red Canzian, Renzo Rubino.

Il Festival omaggia il Volo e Pippo Baudo

Omaggio del teatro Ariston a Il Volo, vincitore del festival 2015, con una standing ovation dopo aver cantato Nessun Dorma. “Tornare qui dopo tre anni è un’emozione, ritrovarci con una standing ovation è un grande onore. Grazie”, ha affermato Ignazio a nome anche dei suoi due compagni, Piero e Gianluca. Insieme a Claudio Baglioni, i tre giovani hanno poi omaggiato Sergio Endrigo con il brano Canzone per te.

“Vi voglio bene, grazie, grazie, grazie a tutti”. Sono state le parole di Pippo Baudo sul palco a 50 anni dal suo debutto Sanremo. L’immortale presentatore siciliano ha letto una lettera aperta al festival.

Momento intenso con Sting ce ha reso omaggio a Zucchero con “Muoio per te”, cantata in italiano, prima di duettare con Shaggy sulle note di “Don’t make me wait”. Un omaggio speciale è a “Luciano Pavarotti, mio amico”. Michelle Hunziker promuove il nuovo spettacolo ‘Giudizio universale’ con Favino voce narrante e la musica di Sting.

C’è anche il ‘professore’ Roberto Vecchioni con un ranuncolo giallo sulla giacca, in omaggio alla lotta contro la violenza sulle donne, abbracciata e promossa anche dal Festival di Sanremo. “Questa battaglia dobbiamo farla noi uomini”. Vecchioni intona “Chiamami ancora amore”, la sua canzone vincitrice di Sanremo 2011. Grandi emozioni e tanta musica.

Festival Ornella Vanoni Festival fascia alta Festival Diodato e Roy Paci

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin