Intervista a Mirko Cuneo, Ceo di Nextre Engeneering, per l’attesissima uscita del suo libro: L’arte del Digital Beauty Marketing

Nel 2016 ha creato un piccolo progetto che da subito è diventato un grande successo. Abbiamo deciso di intervistarlo per scoprire di cosa tratta il suo primo libro.

Ciao Mirko, presentati brevemente ai nostri lettori: chi sei, e come sei arrivato a scrivere il primo libro italiano sul digital marketing in ambito beauty?

Sono CEO di Marketers, programmatori e consulente per piccole e grandi aziende. Mi occupo anche di formazione organizzando corsi e workshop presso la mia azienda. Consiglio e seguo i miei clienti in tutte le fasi di sviluppo in modo da rappresentare per loro un supporto costante per il raggiungimento degli obiettivi che si erano prefissati. Racconto storie digitali e medievali.

Lavorando da anni a stretto contatto con differenti realtà del settore beauty, ho deciso di mettere in piedi un progetto specifico in modo da poter offrire le mie capacità digitali e di marketing, a servizio di grandi e piccoli imprenditori della bellezza in Italia.

Nello specifico il progetto si prefissa l’intenzione di aiutare i saloni di bellezza a COMUNICARE al meglio CON I propri CLIENTI, dare maggiore visibilità alla propria attività e quindi crescere esponenzialmente nel proprio settore.

Questo significa lavorare per creare una strategia comunicativa digitale personalizzata e mirata a differenti canali, attraverso la quale poter intercettare il percorso del potenziale cliente in ogni sua fase, dal momento della ricerca a quello della scelta del servizio e, infine, al momento dell’acquisto. Il digitale dona dunque la possibilità che prima non esisteva, di anticipare le volontà dei propri clienti e di quelli potenziali, per poter influenzare le loro scelte d’acquisto.

Altro punto fondamentale che ho voluto sottolineare nel libro diverse volte è il potenziale immenso del avvento digitale, che spesso siamo abituati a vedere come nemico numero uno della nostra aattività, senza coglierne gli aspetti positivi: ad oggi siamo in grado di far crescere il proprio business in maniera veloce ed esponenziale, cosa che nel passato era impossibile da fare.

Nello specifico che cosa intendi per “dare maggiore visibilità?”

Pensateci bene: durante il 2017, il numero di persone che si sono connesse ad internet è cresciuto del 4% rispetto all’anno precedente e, se dovessi darvi una cifra precisa, lo scorso anno il numero di persone che ha utilizzato internet è pari a 39.21 milioni di persone. Noi stessi oggi prima di scegliere il parrucchiere per il nuovo taglio, passiamo del tempo districandoci fra recensioni, foto dei saloni e analisi prezzi. Allo stesso modo si comportano i nostri clienti, ai quali dobbiamo però dimostrare di essere la scelta che stavano cercando, evitando di farli scappare dalla concorrenza.

Perché gli operatori del beauty dovrebbero acquistare il tuo libro?

Ho deciso di mettere nero su bianco una piccola guida con innumerevoli esempi concreti su come il digital marketing in particolare aiuti le attività beauty a far aumentare il proprio numero di clienti. Perché lavoro mostrando ai miei clienti rappresentazioni reali di ciò che possono raggiungere col proprio lavoro se decidono di cavalcare l’onda digital senza scappare.

Nonostante il testo sia molto ricco di esempi ed istruzioni teoriche, che cosa secondo te gli operatori del beauty dovrebbero integrare alla lettura del manuale?

Il libro è in realtà una guida semplicissima che permetterà di avere un’idea generale su come iniziare a portare la propria attività in ambito 2.0, mentre per colori i quali si renderanno conto di non avere tempo per gestire la propria strategia di digital marketing, il progetto di NEXTbeauty offre innumerevoli servizi per assistere a meglio i nostri clienti.

Insomma dire “non so come fare” non lo vogliamo più sentire.

La copertina del libro "L’arte del Digital Beauty Marketing" di Mirko Cuneo

 

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento