Chiesto il fallimento del Casinò di Campione d’Italia: a rischio 400 posti di lavoro

Campione d'Italia

Gli amanti del gioco potrebbero perdere una delle sedi più amate. La Procura di Como ha chiesto il fallimento per insolvenza del Casinò di Campione d’Italia.

La richiesta della Procura comasca riguarda una delle quattro case da gioco italiane che hanno sede nell’enclave lombarda sul Lago di Lugano. La struttura dà lavoro a quattrocento dipendenti.

Da mesi la procura lombarda conduce indagini ipotizzando il peculato sui conti della società di gestione della casa da gioco. Sulla casa di gioco pende anche un esposto presentato dal sindaco Roberto Salmoiraghi.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin