Serie A 19.esima giornata Crotone – Napoli stadio Ezio Scida venerdì 29 dicembre ore 20.45. Arbitro Maurizio Mariani di Aprilia

Migliore rappresentazione non poteva esserci sul terreno dell’Ezio Scida per salutare l’anno che se ne va e la fine del girone d’andata. La sfida contro la capolista Napoli, imbattuta in trasferta, sarà la cartina tornasole di come i pitagorici hanno metabolizzato la cura Zenga dopo la pesante sconfitta subita ad opera della Lazio la precedente giornata. Una disfatta maturata nella seconda parte della ripresa quando i pitagori avevano poca autonomia nelle gambe e idee appannate. La squadra di mister Sarri fino a questo momento non ha fatto sconti a nessun avversario affrontato in trasferta.Trale sue vittime anche grosse squadre quali Lazio, Roma, Torino. Di fronte ad un tale avversario che vanta il secondo migliore attacco con 41 gol realizzati, e la migliore seconda difesa con solo 13 reti al passivo, ci sarà il Crotone che ha il peggiore attacco con soli 13 gol realizzati, e la peggiore difesa che di gol ne ha subiti 36. Mister Zenga al cospetto di queste cifre pretende dai suoi la massima concentrazione diversamente da ciò che è  avvenuto in precedenza contro la Lazio. Contro la capolista occorre giocare con la stessa mentalita della squadra capolista. Tra le fila dei pitagorici mancherà il difensore centrale Ajeti per squalifica, Simic il più accreditato a scendere in campo al fianco di Ceccherini per formare la coppia centrale. L’attaccante Tonev potebbe fare parte degli undici iniziali al posto di Trotta. Tra gli ospiti l’assente sicuro sarà Mario Rui pure squalificato, il sostituto più accreditato potrebbe essere Maggio. Nessun dubbio, invece, per il tridente partenopeo formato da Mertens (15 gol), Insigne, Callejon, che di gol ne hanno realizzato cinque a testa. Il più motivato tra i giocatori del Napoli, per quanto riguarda il prossimo incontro, è Hamsik che nulla gli interessa del titolo invernale. Ciò che pretende dal prossimo incontro con il Crotone, e dal successivo contro il Verona, è conquistare l’intero bottino ritenuto determinate per la conquista dello scudetto. Per Budimir quella contro il Napoli è la partita dell’anno che può cambiare in meglio il percorso del Crotone. Contro la Lazio Budimir e Trotta hanno avuto la possibilità di segnare in più occasioni ma non l’hanno fatto per troppa precipitazione. prossimo incontro dello Scida sarà  diretto dall’arbitro Maurizio Mariani di Aprilia. Assistenti Pasquale De Meo (Foggia) e Federico Longo (Paola). Quarto giudice Federico La Penna di Roma. Var Daniele Doveri (Roma1), Avar Alessandro Giallatini (Roma2).

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin