Rossano. Cesare Vitale uccide il padre Giuseppe detto Tonino

Dramma di Natale a Rossano in provincia di Cosenza. Cesare Vitale (35 anni) ha ucciso il padre Giuseppe di 64 anni sparandogli con un fucile da caccia, al culmine di una lite per futili motivi.

L’omicidio è avvenuto in centro storico. Giuseppe, detto Tonino, è stato ucciso a fucilate dal figlio. La vittima lavorava come impiegato nel Tribunale di Castrovillari. E’ stato raggiunto da due colpi di fucile da caccia sparati dal figlio. L’arma era legalmente detenuta.

Sconvolti gli abitanti del quartiere, dove la famiglia è molto conosciuta e apprezzata. L’intera Rossano è piombato in un clima di sconforto.

omicidio

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin