Sava. Carabiniere uccide 3 familiari per una lite patrimoniale

E’ grave ma non in pericolo di vita Raffaele Pesare, il Carabiniere di 53 anni che ha ucciso con colpi di pistola la sorella, il cognato e il padre a Sava in provincia di Taranto.

Il militare dopo il triplice omicidio ha puntato l’arma contro se stesso e ha premuto il grilletto. Il colpo è entrato dal mento e fuoriuscito dal naso. E’ stato ricoverato in ospedale prima a Manduria e poi al Policlinico di Bari.

Il cinquantenne in servizio al reparto radiomobile di Manduria è grave. In base alle prime ipotesi degli inquirenti, il litigio sfociato in triplice omicidio, sarebbe iniziato per delle questioni patrimoniali divenute elemento di tensione nella famiglia del militare.

omicidio

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin