La piastra triferro è l’ultima frontiera dell’acconciatura

Nuove tendenze per le donne. La piastra triferro è l’ultima frontiera dell’acconciatura. Per chi ama trasformare i suoi capelli, provare nuove pettinature e per chi esercita la professione di parrucchiere, questa rivoluzionario strumento è decisamente molto utile e versatile.

Si tratta di una piastra arriccia capelli con ondulatore a 3 rami e 3 onde da 40 W. I 3 rami sono generalmente rivestiti in ceramica, dotati di manico antiscivolo e cavo girevole a 360 gradi e sostituiscono la tradizionale piastra in ceramica a forcina. Il funzionamento interno consta di tre tubi in ferro al cui interno sono presenti delle serpentine che, una volta riscaldate, permettono al capello di assumere una forma a onda. La temperatura che la piastra può raggiungere è di 210 gradi ma si può optare anche per 180 gradi. Ciò che determina la scelta della temperatura è il tipo di arricciatura che si intende realizzare.

Anche se si tratta di una nuova tipologia di piastra, in commercio ne trovate già di diversi tipi. La novità sta proprio nel numero dei ferri. Questa combinazione consente con un solo passaggio di ottenere capelli ondulati impiegando meno tempo e meno fatica.

acconciaturaEsistono varie versioni della piastra triferro. Ogni brand ne ha create diverse per cui non c’è che l’imbarazzo della scelta sia per quanto riguarda il prezzo sia per i colori che per le caratteristiche. In comune queste piastre hanno il numero dei ferri (ce ne sono anche con 5 tubi per un effetto che ricorda quello ottenuto con una messa in piega con bigodini larghi) ma alcuni modelli hanno i ferri in tormalina e ben 25 livelli di temperatura con una punta massima di 200/210 gradi. Qualche variazione si può trovare anche nella lunghezza delle piastre che normalmente si aggirano sui 60 mm. Naturalmente più i ferri sono lunghi più capelli si possono disporre orizzontalmente.

Molte si chiederanno quanto si potrebbe impiegare per ottenere delle magnifiche onde romantiche per i propri capelli. Grazie alla piastra triferro, bastano meno di 15 minuti per avere una bella chioma ondulata e morbida e quindi si può utilizzare questa piastra ogni volta che si desidera. Anche i prezzi sono abbastanza bassi. Alcune marche offrono un ottimo rapporto qualità prezzo accessibile a tutti. Per quanto riguarda il tipo di onda, se, ad esempio, si desidera ottenere delle onde simili a quelle che vedete quando vengono intrecciati i capelli per la notte, bastano 180 gradi. Un altro fattore determinante per ottenere il risultato desiderato è la grandezza della ciocca di capelli che vengono arricciati: meno capelli metterete tra i rami della piastra e più ricci verranno. L’importante è posizionare i capelli nel senso della lunghezza e non dello spessore. La piastra triferro è perfetta sia per capelli lunghi che per capelli più corti ed è adatta a tutti i tipi di capelli sia grassi che secchi.

Se volete leggere recensioni e consigli sulla scelta delle migliori piastre triferro, visitate il sito www.piastre-per-capelli.com e troverete anche ottime offerte per risparmiare!

9 su 10 da parte di 34 recensori La piastra triferro è l’ultima frontiera dell’acconciatura La piastra triferro è l’ultima frontiera dell’acconciatura ultima modifica: 2017-10-28T17:59:37+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn2

Lascia un commento