Progettare un giardino: i consigli dell’esperto

Progettare un giardino non è un’impresa semplice, ma non impossibile, basterà seguire dei semplici step per avere un risultato meraviglioso e armonioso.
Innanzi tutto dovrete cercare di razionalizzare le dimensioni e le caratteristiche fondamentali del vostro giardino. In questa fase può essere utile realizzare una piccola piantina cercando di capire come preferite impostare il vostro giardino. Una volta che avrete creato questo piccolo schizzo dovrete cercare di capire qual è la fondamentale composizione del vostro terreno, se argilloso o pietroso, questo vi permetterà di scegliere le piante che si adattano al meglio alle condizioni del terreno.

A questo punto sarà importante stabilire quanti e quali alberi intendete piantare nel vostro giardino. La scelta è vasta e molto complessa e rientra nella fase di realizzazione e progettazione del giardino. Per poter decidere è bene classificare gli alberi per la loro funzione. Se volete per esempio dedicarvi alla raccolta di frutti in maniera costante, allora potrete scegliere degli alberi da frutto che vi permetteranno di realizzare ottime marmellate e di avere sempre frutta fresca. Se invece desiderate che nel vostro giardino ci siano zone ombreggiate, per difendersi dal caldo estivo e proteggersi dal vento invernale dovrete optare per un albero a chioma larga. Poi dovrete valutare se preferite degli alberi sempre verdi, che mantengono la propria chioma inalterata e molto folta, come pini e abeti, oppure preferite dei caducifoglie che perdono completamente le foglie durante il periodo invernale ma che nel periodo primaverile e autunnale vi garantiranno una spettacolo di colori e sfumature.
Quando avrete deciso che tipo di albero vorrete collocare nel giardino dovrete scegliere dove collocarlo. E’ consigliabile posizionare gli alberi al centro del vostro giardino ad una distanza adeguata dalla vostra casa. Le radici degli alberi infatti potrebbero nel corso degli anni andare a danneggiare le pareti o i pavimenti della vostra casa.

Una volta che avrete stabilito con certezza la posizione degli alberi dovrete stabilire quale stile si adatta meglio allo spazio che avete a disposizione. Nel caso in cui abbiate uno spazio di media grandezza potrete optare per un classico giardino all’italiana che non si sviluppa obbligatoriamente su un solo piano, ma può avere anche eventuali terrazze o giardini pensili. Questa tipologia di giardino non si basa tanto sulla tipologia delle piante, quanto sulla geometria e sull’ordine delle forme e, in alcuni casi, anche sugli abbinamenti cromatici. E’ bene sottolineare che questa tipologia è molto difficile da realizzare e anche da mantenere. Armatevi di pazienza e cesoie e circondate il perimetro del vostro giardino con una bella e folta siepe di ibisco, che darà un tocco di romanticismo al vostro giardino. Il manto erboso sarà costituito da uno splendido prato inglese che verrà arricchito da aiuole di enotera, echinacea o petunia. Nel caso in cui abbiate la possibilità di inserire una piccola fontana o un laghetto artificiale, riuscirete a ricreare un ambiente esterno degno di un palazzo nobiliare del ‘700, senza dimenticare l’effetto rilassante che produce il rumore dell’acqua.

Per gli amanti di una natura più selvaggia il giardino rustico è sicuramente più adeguato. Innanzitutto circondare il perimetro del vostro spazio verde con una staccionata, magari bianca. L’obiettivo è raggiungere un equilibrio tra le varie piante presenti che si troveranno interconnesse l’une alle altre anche da un punto di vista cromatico. Se in giardino avete un bel salice sarà per voi più semplice realizzare questo genere di giardino. Date libero sfogo ai colori, utilizzate arbusti come la ginestra, il glicine o la Veigelia florida che daranno carattere e allegria. Imponenti roseti rampicanti di colori diversi si intrecceranno e diventeranno padroni dello spazio circostante. Il giardino rustico vi darà l’impressione di entrare in uno spazio inesplorato pieno però di ricercatissimi e coloratissimi fiori.

Se abitate in una zona particolarmente calda la scelta migliore è il giardino mediterraneo. Questa tipologia si basa essenzialmente sull’esaltazione di due aspetti sensoriali: l’olfatto e la vista. Da una parte grazie all’utilizzo di sempre verdi potrete godere anche in pieno inverno di un intenso colore verde. Quindi si ad abeti, pini, agrifoglio e corbezzolo. Molto adatte anche le piante a bacca rossa, che daranno un tocco di colore e di allegria. Come manto erboso utilizzate distese di lavanda o cappero, o perché no abbinatele insieme per un effetto più ricco. Dotate il vostro giardino di profumi meravigliosi coltivando tutti i tipi di piante aromatiche così il vostro giardino diventerà una vera e propria zona benessere.

Qualunque sia la vostra scelta ricordate che il vostro giardino dovrà essere prima di tutto uno spazio vostro, dove poter praticare i vostri hobbies e dove rilassarvi dopo una giornata di lavoro. Perciò fate in modo che la vostra scelta vi rappresenti fino in fondo senza cadere nell’errore di scegliere solamente basandovi su un dato estetico, che per forza di cose tenderà a stancarvi. Non rinunciate alla praticabilità del giardino e fate molta attenzione nella selezione delle singole piante. Numerosi fiori, ad esempio, sono meravigliosi ma risultano letali per cani e gatti, perciò valutate tutti gli aspetti. Se avete delle perplessità chiedete l’aiuto ad un vivaista che sarà certamente in grado di suggerirvi gli accostamenti più adeguati e vi darà dei buoni consigli sulla cura del vostro giardino.

9 su 10 da parte di 34 recensori Progettare un giardino: i consigli dell’esperto Progettare un giardino: i consigli dell’esperto ultima modifica: 2017-10-22T15:50:31+00:00 da Armando T.
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento