Vibo Valentia. Il Meeting nazionale Re.Na.I.A. ospitato dall’Ipseoa “E. Gagliardi”

Parte oggi, il Meeting nazionale Re.Na.I.A. che sarà ospitato dall’Ipseoa “E. Gagliardi” di Vibo Valentia dal 18 al 20 ottobre. Un evento senza precedenti per la Calabria. Lo straordinario avvenimento è stato presentato dal dirigente scolastico prof. Carlo Pugliese nella tarda mattinata di martedì 17 ottobre, nell’Aula magna dell’Istituto.   

L’Italia degli istituti alberghieri si ritroverà dal 18 al 20 ottobre nella sede dell’Istituto Ipseoa “E. Gagliardi” di Vibo Valentia per l’annuale MeetingRe.Na.I.A. (Rete Nazionale Istituti Alberghieri). Quello che si è aperto nell’Istituto “E.Gagliardi” può essere definito come un evento senza precedenti. Infatti èla prima volta che verrà ospitata in Calabria una manifestazione nazionale della Re.Na.I.A. Oltre ai tanti dirigenti scolasticial meeting si uniranno anche docenti e D.S.G.A. con lo scopo di aprire un’ampia discussione sul ruolo degli istituti alberghieri in un settore fondamentale per l’economia nazionale e per la formazione professionale che vede protagonisti i territori italiani ricchi di storia, tradizioni e vocazioni, in particolare nei settori enogastronomico e turistico, con una straordinaria varietà di caratteristiche e tipicità–in cui il ciboè strettamente legato ai luoghi – che fanno dell’Italia il Paese che ha saputo coniugare bellezze paesaggistiche e culturali e tradizione culinaria, con il riconoscimento di tanti prodotti tipici.

Lo ha spiegato il dirigente scolastico dell’Ipseoa “E.Gagliardi” di Vibo Carlo Pugliese durante la conferenza stampa che si è svolta nella tarda mattinata di martedì 17 nell’Aula Magna dell’Istituto. In primo luogo, ha fatto trapelare una grande soddisfazione personale per questa importante manifestazione perché significa, prima di tutto,promozione del territorio a livello nazionale: “Me lo hanno chiesto da anni – ha esordito – in quanto la scuola si è messa in luce in diversi concorsi a livello nazionale.” Con la consegna della nuova sede (da quasi un anno)è stato possibile coronare questo importante traguardo.

Nel corso del suo intervento il dirigente scolastico si è soffermato sui diversi significati che assume il meeting, a partire dal ruolo che riveste RE.NA.I.A, la più grande rete nazionale degli istituti alberghieri (130 su 180) che negli anni è diventata un’interlocutrice principale con il Ministero sulle strategie che mirano alla formazione professionale per quanto riguarda il settore turistico, alberghiero ed enogastronomico. In merito, nei tre giorni del ricco e articolato programma, per giovedì 19 è previsto un importante convegno in cui si confronteranno funzionari del Miur che stanno lavorando alla definizione del nuovo decreto sui profili in uscita degli studenti; alla discussione parteciperanno anche rappresentanti di Federalberghi e della Fipe.  Inoltre Pugliese, in qualità di preside dell’Ipseoa “E.Gagliardi”, ha ribadito che la fondamentale “mission” della Scuola non è solo quella di formare i giovani per affrontare il mondo del lavoro con competenza e professionalità, ma anche quella di promuovere il territorio, le bellezze naturalistiche e paesaggistiche, le risorse culturali ed enogastronomiche, con particolare attenzione ai prodotti tipici. Il seminario organizzato per l’ultimo giorno del meeting infatti focalizza lo sguardo proprio sulla conoscenza di alcuni prodotti tipici del territorio che hanno varcato i confini regionali e nazionali, come la ‘nduja, la cipolla rossa di Tropea, il tartufo di Pizzo, il tonno, i funghi delle Serre e il pecorino del Poro.

pannelli espositivi Vibo Valentia

Preside Pugliese

Sede istituto Gagliardi Vibo Valentia

studenti e docenti danno il benvenuto (1)

Con questo spirito – ha inoltre osservato Pugliese – sono state organizzate delle escursioni sia sul territorio, in particolare Pizzo Calabro, Tropea e Capo Vaticano, sia a Reggio Calabria (con visita al museo archeologico e del Bergamotto) e lungo la costa Viola, con una sosta nel suggestivo scenario di Chianalea a Scilla. Un programma intenso, carico di momenti di approfondimento, come i seminari, e di formazione, confronto, dibattito, intrattenimento, ma anche di esposizioni di opere artistiche (allestite dall’artista Antonio La Gamba) e di mostre come l’interessante esposizione archeologica (messa a disposizione dal Museo archeologico nazionale “V.Capialbi” di Vibo Valentia) “L’arte di nutrire”, e poi tanti momenti di convivialità; il tutto si svolgerà dentro i locali della Scuola.Un’occasione questa per il preside Pugliese per tracciare anche un breve excursus dell’istituto “E. Gagliardi” da quando ha iniziato la sua esperienza sia come dirigente che come componente della RE.NA.I.A. Ha sottolineato come  da 30 istituti la rete si è allargata fino a comprendere gli attuali 130 iscritti. Una crescita notevole per il peso che rappresenta nel settore dell’enogastronomia e della formazione professionale, strategici per lo sviluppo dell’economia nei territori, con tutte le ricadute sotto il profilo turistico, sociale e culturale. “All’inizio – ha ricordato Pugliese – in Calabria solo due scuole erano iscritte, l’Alberghiero di Paola e quello di Vibo. Adesso il numero è salito a 8 scuole. In questi anni il ruolo dell’associazione RE.NA.I.A è cresciuto nel tempo e anche questo meeting avrà l’obiettivo di creare momenti di confronto sulle problematiche specifiche agli istituti alberghieri, come ad esempio il profilo in uscita degli studenti rispetto ai mutamenti e alle esigenze che intervengono per fare in modo che i ragazzi acquisiscano una forma mentis capace di rispondere e adeguarsi alle istanze che provengono dai territori e dal mondo del lavoro”.

In questa ricca cornice in cui l’istituto “E.Gagliardi” è chiamato ad ospitare il Meeting nazionale di Re.Na.I.A,il dirigente scolastico ha voluto esaltare il ruolo degli studenti, che saranno protagonisti, in quanto avranno la straordinaria occasione di vivere una esperienza formativa, professionale e umana unica:“È in queste occasioni che la scuola entra in relazione con il territorio – ha rilevato – in particolare con le aziende che operano nei settori agroalimentare e vinicolo. Gli ospiti potranno così degustare e conoscere i tanti prodotti tipici offerti dalle aziende e quindi – ha proseguito – è il territorio, che insieme alla Scuola, diventerà un altro interlocutore privilegiato”. Tanti dei prodotti saranno esposti nel workshop del 20, la giornata conclusiva.

Questo avvenimento unirà tutta l’Italia, dall’estremo Nord al profondo Sud. Vibo Valentia e il suo territorio saranno così gli interpreti principali di questo importante evento e potranno far vedere come la scuola in genere, e in particolare l’istituto alberghiero, possano esprimere valori positivi, capaci di generare fiducia, interesse e passione, per creare una corrispondenza con la convivialità, che fa parte della storia culturale più antica, e dell’eredità mediterranea più arcana, quella che vede nell’ospitalità un fattore di crescita culturale e fonte di relazioni umane e spirituali (Il “Simposio” di Platone ne è l’esempio più alto). L’Istituto Ipseoa “E.Gagliardi” in particolare in queste occasioni sa creare relazioni sociali e umane a più livelli. Ciò avviene quando la Scuola riesce a parlare al territorio con un linguaggio che sappia raccontare non solo la tradizione e le risorse che sono state ereditate, ma soprattutto sa prefigurare il linguaggio del futuro, perché semina i segni che danno forma alle conoscenze, ma anche sa riconoscere le tante vere autentiche ricchezze, che potranno diventare un patrimonio di inestimabile valore, come ammoniva ad es. lo scrittore Giuseppe Berto, a proposito di Calabria tra passato e futuro, nel lontano 1972, quando proprio da Capo Vaticano – che ha eletto come genius loci della sua scrittura – in un articolo memorabile, “La ricchezza della povertà”, ha cercato di dissuadere dal seguire i falsi dei del presunto progresso, se non sostenuto da una vera cultura, come quella rappresentata dalla civiltà millenaria dei contadini che amano la terra e la coltivano con amore e con sacralità, humus per ogni autentica crescita culturale: “La conoscenza dell’alfabeto, se non diventa cultura dà forza all’ignoranza e la disponibilità di mezzi rende più potente il disonesto, il furbo…” spiegava nell’articolo menzionato.

A contrassegnare le attività nei tre giorni il Convegno Nazionale che sarà introdotto da Anna Maria Zilli (Presidente Re.Na.I.A), avrà come tema centrale “Il Nuovo Decreto Ministeriale – Questioni e prospettive per gli Istituti Alberghieri del domani”,(previsto per giovedì 19 alle dalle ore 9.30 alle 12 in collaborazione con il Miur, Federalberghi e Fipe); e il Workshop sui prodotti tipici del territorio, “I prodotti delle terre di Calabria”(che si svolgerà venerdì 20, dalle ore 10.30 alle 13.30). Entrambi gli appuntamenti si svolgeranno nell’Aula Magna della nuova sede dell’Istituto “E. Gagliardi”.Alle importanti attività  sotto il profilo organizzativo, didattico e culturale (preceduti dai Gruppi di lavoro su “Linee di indirizzo per i nuovi alberghieri” distinti per D.S., Docenti e D.S.G.A, che si svolgeranno mercoledì pomeriggio) verranno svolte – come la Lezione multimediale per i Docenti a cura di Mondadori Educational (venerdì 20 ottobre) -per approfondire la conoscenza anche sui contenuti di carattere scientifico che investono il settore enogastronomico, il programma prevede inoltre diverse uscite per far conoscere i beni culturali e paesaggistici del Vibonese e della regione.

Molti saranno gli ospiti che parteciperanno (nei tre giorni si prevedono circa 150 presenze provenienti da tutte le regioni), tra cui autorità e rappresentanti istituzionali nazionali, regionali e locali (Miur, Regione Calabria, Ufficio scolastico regionale, Prefettura, Provincia, Comune, Forze dell’Ordine, e operatori dei vari settori).

9 su 10 da parte di 34 recensori Vibo Valentia. Il Meeting nazionale Re.Na.I.A. ospitato dall’Ipseoa “E. Gagliardi” Vibo Valentia. Il Meeting nazionale Re.Na.I.A. ospitato dall’Ipseoa “E. Gagliardi” ultima modifica: 2017-10-18T14:33:11+00:00 da Nicola Rombolà
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento