Latina. Francesco Palumbo spara e uccide il ladro: è un napoletano

269

Tragedia nel quartiere Morbella a Latina. L’avvocato Francesco Palumbo, 47 anni, con regolare porto d’armi, ha sorpreso dei ladri e ne ha ucciso uno. La vittima è un napoletano di 41 anni. I due complici sono fuggiti. Alle 16.30 è suonato l’allarme dell’abitazione dei genitori dell’avvocato, che non erano in casa, ha cominciato a suonare ed essendo collegato al telefonino del professionista, l’uomo si è recato a controllare. Nel giardino il professionista ha trovato un uomo e gli ha chiesto cosa stesse facendo. Il “palo” gli ha urlato di andarsene perché stavano rubando nell’appartamento. L’avvocato ha tirato fuori la pistola e, a sua volta, ha urlato che non se ne sarebbe andato e avrebbe chiamato la Polizia.

omicidio

I due “compari” sono usciti dall’abitazione, ed uno avrebbe infilato una mano nella tasca. Temendo che avesse una pistola, l’avvocato ha iniziato a sparare tra i sei e gli otto con l’intenzione di spaventare i ladri. Due colpi di pistola hanno ferito al torace un ladro, mentre gli altri due si sono dati alla fuga. Palumbo è stato portato negli uffici della squadra mobile della Questura per essere interrogato.