Il latitante Emanuele Niola arrestato in un autolavaggio di Secondigliano

E’ terminata la latitanza di Emanuele Niola, 33 anni. I Carabinieri hanno seguito le sue tracce e lo hanno rintracciato dopo che aveva prenotato i biglietti per Napoli-Inter. Niola è considerato un esponente di vertice del clan Di Lauro, una sorta di “controllore” della piazza di spaccio del rione dei Fiori a Secondigliano. Il trentenne era sfuggito ad un provvedimento definitivo di condanna, emesso dalla Corte di Appello di Napoli per associazione finalizzata al traffico di stupefacenti. Deve espiare 6 anni e 7 mesi di reclusione.

arrestiI Carabinieri della Catturandi del Nucleo investigativo di Napoli lo hanno raggiunto in un autolavaggio di Secondigliano. Non ha opposto resistenza. Gli investigatori sono arrivati a lui dalla prenotazione di un biglietto per la gara degli uomini di Sarri. Gli stavano procurando gli ingressi. In una telefonata, intercettata dagli inquirenti, con un amico ha fornito solo il proprio nome prendendo tempo. Il silenzio ha insospettito i militari che così si sono messi sulle sue tracce.

Lascia un commento