Gioia Tauro. Le mani dei Piromalli su termovalorizzatore e depuratore 7 arresti

Termovalorizzatore e depuratore di Gioia Tauro sotto il controllo della ‘ndrangheta. E’ quanto emerge dall’operazione Metauros, condotta da Polizia e Carabinieri con il coordinamento della Dda di Reggio Calabria. Sono state arrestate 7 persone presunte affiliate al clan Piromalli. I reati contestati sono associazione mafiosa, concorso esterno in associazione mafiosa, estorsione e intestazione fittizia di beni.

Nel blitz è stato effettuato il sequestro preventivo d’urgenza delle quote azionarie di società operanti nell’ambito della depurazione e trattamento delle acque, trasporto e compostaggio di rifiuti speciali non pericolosi. Un duro colpo da parte delle forze dell’ordine nei confronti di una delle consorterie malavitose più potenti della ‘ndrangheta.

Arresti Polizia

Lascia un commento