Las Vegas. Stephen Paddock autore di una strage. Bilancio: 58 morti e 515 feriti

Una strage senza precedenti. Almeno 58 morti e 515 feriti nella sparatoria avvenuta nei pressi del Mandalay Bay Casino a Las Vegas. L’autore della strage è Stephen Paddock. L’uomo di 64 anni si è ucciso prima di essere catturato dalla Polizia. Le autorità smentiscono la pista terroristica ma l’Isis rivendica. Secondo fonti del Califfato Paddock mesi fa si era convertito all’Islam. La notizia, secondo i media USA, è però una Fake News.

Il sessantenne ha sparato con una mitragliatrice sulla folla presente a un concerto di musica country. “Un atto di pura malvagità”. Così Donald Trump commenta in una dichiarazione pubblica il massacro. “Visiterò Las Vegas mercoledì”, ha annunciato.

Marilou Danley è estranea alla strage. La donna era ricercata in relazione alla sparatoria di Las Vegas ma non ha avuto alcun ruolo nella sparatoria. Lo ha dichiarato lo sceriffo Joseph Lombardo. “L’abbiamo localizzata al di fuori del Paese. Non era con lui, abbiamo scoperto. Lui ha usato un suo documento per registrarsi. Abbiamo parlato con lei e non crediamo che sia coinvolta”.

Stephen C Paddock

Lascia un commento