Predappio. Presunti maltrattamenti nella succursale della Fondazione Opera San Camillo

Bufera su una struttura religiosa che accoglie una trentina di anziani a Predappio. Si tratterebbe di un nuovo caso di maltrattamenti su anziani. I fatti contestati sarebbero avvenuti a Predappio in una una succursale della Fondazione Opera San Camillo.

La Polizia ha eseguito un’ordinanza applicativa di misura cautelare interdittiva della sospensione dell’esercizio di pubblico servizio nei confronti di un prete sessantenne, direttore della struttura e di una quarantenne, sua più stretta collaboratrice. I due sono ritenuti responsabili del reato di maltrattamenti nei confronti di anziani. Alcuni video incastrerebbero il sacerdote e l’assistente. La Fondazione Opera San Camillo gestisce 13 tra case di cura, ambulatori, residenze di riabilitazione, residente per anziani non autosufficienti, comunità residenziali per malati psichici e altre analoghe patologie e malattie.

anziani

Lascia un commento