Cesacanditella. Ai domiciliari il sindaco Giuseppe D’Angelo

L’operazione “Master list” ha interesssato le province di L’Aquila, Teramo e Pescara con ordinanze di misure cautelari agli arresti domiciliari, emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Avezzano, nei a carico di 7 indagati tra amministratori locali, pubblici funzionari ed imprenditori.

Giuseppe D'AngeloIn base all’accusa gli arrestati avrebbero pilotato appalti pubblici in alcuni comuni della provincia aquilana. Coinvolto l’imprenditore teramano di Montorio, Emiliano Pompa. Ai domiciliari Giuseppe Venturini, amministratore delegato del consorzio dell’acqua della Marsica, Paolo Di Pietro, ex vice sindaco ed assessore ai lavori pubblici del comune di Canistro, il sindaco di Cesacanditella Giuseppe D’Angelo, Antonio Ruggieri e Sergio Giancaterino, imprenditori di Avezzano e Penne e Antonio Ranieri dipendente del Comune di Campotosto.

Lascia un commento