Roma in campo per contrastare la violenza sulle donne

L’amministrazione Raggi in campo per contrastare la violenza sulle donne. Il Campidoglio non intende tralasciare nulla. Dal potenziamento dell’illuminazione pubblica all’integrazione dei sistemi di videosorveglianza. Dall’implementazione delle apposite applicazioni per i dispositivi mobili alla promozione di percorsi formativi mirati nelle scuole. Se ne è parlato nel Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica.

Roma: le misure anti violenza

Il piano prevede il potenziamento del controllo dei parchi e delle aree verdi mediante un più frequente ricorso alle pattuglie a cavallo nelle ore diurne. Sarà richiesto l’apporto aggiuntivo di unità del Reparto Prevenzione Crimine. Sarà assicurata una più efficace integrazione tra i vari sistemi di videosorveglianza esistenti, sia pubblici che privati, prevedendo altresì il potenziamento del sistema.

L’amministrazione mediante il Piano Led, già garantisce un aumento dell’illuminazione. Il Piano verrà potenziato e calibrato a beneficio di parchi urbani e aree periferiche. Un altro utile strumento a disposizione è costituito dal sistema di app per dispositivi mobili “Where are you”, sviluppato dalla Regione che, mediante un meccanismo di geolocalizzazione, consente di mettere in contatto, tramite chiamata silenziosa, le persone in difficoltà con la centrale unica di risposta del 112. E’ stato stabilito di porre in essere un’apposita campagna di comunicazione, anche con la collaborazione di Federalberghi Roma, per diffondere in modo più capillare la conoscenza di risorsa. Nella scuola saranno sviluppati percorsi formativi mirati che contribuiscano ad affermare la cultura della legalità aiutando a promuovere un sentimento collettivo di contrasto a qualsiasi forma di violenza.

violenza

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma in campo per contrastare la violenza sulle donne Roma in campo per contrastare la violenza sulle donne ultima modifica: 2017-09-22T06:20:18+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento