Mazara. I tunisini bloccano il rientro dell’equipaggio dell’Anna Madre

L’armatore Giampiero Giacalone aveva annunciato il rientro dell’equipaggio del peschereccio Anna Madre fermo da una settimana a Sfax. L’imbarcazione è stata sequestrata ad opera delle autorità tunisine. L’azione è avvenuta in acque internazionali.

L’equipaggio non potrà fare ritorno in Italia perché “bloccato per motivi burocratici” in Tunisia. L’hanno riferito i familiari dei marinai che abitano a Mazara del Vallo. L’equipaggio era atteso in serata ma il loro rientro slitta mentre per quanto riguarda il dissequestro dell’Anna Madre c’è da saldare una maxi ammenda da 69 mila euro.

marina

Lascia un commento