L’Aura torna venerdì 22 settembre con “Il contrario dell’amore” con tre alter ego che potessero narrare i suoi momenti cruciali degli ultimi anni

Milano. “Ho creato tre alter ego che potessero narrare in mia vece i momenti cruciali che ho vissuto negli ultimi anni”.

L’Aura ha sintetizzato così il suo nuovo album “Il contrario dell’amore” in uscita venerdì 22 settembre.

“È un melodramma pop contemporaneo in tre atti – ha precisato – Racconto in tredici canzoni le vite dei tre personaggi Mary Jane (come l’omonima canzone di Alanis Morissette, manifesto dell’alt rock al femminile anni novanta), Lucy (come la canzone-simbolo degli anni sessanta “Lucy in the sky with diamonds” dei Beatles) che racconta di un passato fatto di fughe dalla realtà, e Lisa (da quello splendido ritratto anni settanta che è “Sad Lisa” di Cat Stevens) la ragazza magica che narra di come solo l’amore possa curare le ferite del passato”.

Il disco è un concept album ispirato alla musica degli anni ’60, ’70 e ’90.

“È un vero e proprio viaggio attraverso le epoche più significative per la musica pop-rock – ha spiegato – Tutto ruota attorno al significato della parola ‘amore’ e alle conseguenze che il fraintendimento del suo vero significato apporta nelle nostre vite”.

“Il contrario dell’amore” cos’è per L’Aura?

“È puro amore dietro una canzone d’odio – ha risposto – Il concetto attorno al quale ruotano tutti i brani è proprio questo; quel lato oscuro dell’amore di cui sono impregnati molti dei nostri rapporti umani. È questo che mi ha affascinata tanto da elaborare un intero album. In molti tendono a vedere il lato luminoso delle cose: a me fa gola il lato ombra, quello che nessuno vuole vedere. Scrivere di ciò che si pensa, ma non si ha il coraggio di dire”.

L’Aura ha riscoperto alcune radici storiche della musica italiana.

“È un melodramma perché spesso, quando scrivo, tendo ad esagerare un pochino e chiedo venia perché sono del segno zodiacale del Leone – ha confessato – L’opera lirica un tempo veniva definita commedia melodrammatica o melodramma. Certo, qui non stiamo parlando di musica classica, però le storie che amo narrare sono così, romantiche e melodrammatiche, tanto quanto quelle della nostra antica tradizione classica”.

Questo album è stato anticipato dal secondo singolo “La meccanica del cuore” che è al numero 2 della classifica Radio Label Indipendenti di EarOne e al numero 31 della classifica EarOne dei brani più trasmessi dalle radio. Il singolo è inoltre già presente da tre settimane nella classifica Italia Future Hits di Shazam.

L’Aura andrà in tour il prossimo anno.

“È prematuro parlarne ora – ha riflettuto – In questi mesi farò delle date in acustico cominciando il 20 ottobre dalla mia Brescia; solo ad anno nuovo terrò dei concerti in tutta Italia con la mia band.

Intanto L’Aura sarà impegnata in un instore tour per presentare l’album “Il contrario dell’amore”, il 22 settembre al Mondadori Megastore di Piazza Duomo a Milano (ore 17.00), il 23 al Mondadori Megastore di Via Monte di Pietà ang. Via Roma a Torino (ore 17.00), il 25 alla Discoteca Laziale di Roma (ore 18.30) e il 26 al Mondadori Bookstore di Piazza Vanvitelli a Napoli (ore 18.30).

9 su 10 da parte di 34 recensori L’Aura torna venerdì 22 settembre con “Il contrario dell’amore” con tre alter ego che potessero narrare i suoi momenti cruciali degli ultimi anni L’Aura torna venerdì 22 settembre con “Il contrario dell’amore” con tre alter ego che potessero narrare i suoi momenti cruciali degli ultimi anni ultima modifica: 2017-09-21T15:12:03+00:00 da Franco
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento