Barcellona insiste: il referendum per l’indipendenza si terrà

La Catalogna non molla. Il parlamento regionale ha approvato nella notte per iniziativa della maggioranza assoluta secessionista la legge di ‘rottura’ con Madrid che entrerà in vigore se il ‘sì’ vincerà al referendum di autodeterminazione del 1 ottobre, dichiarato “illegale” da Madrid. La minoranza ‘unionista’ è uscita dall’aula al momento del voto.

Legge su transizione giuridica e fondazione della repubblica devono costituire la base giuridica nella transizione verso un futuro stato indipendente catalano se e quando uscirà dalla Spagna.

Lascia un commento