Pyongyang ha testato una bomba atomica all’idrogeno: il mondo è in pericolo

La Cina non può continuare a fare finta di nulla. Il mondo è in pericolo. Il dittatore Kim ora è davvero in grado di compiere un attacco nucleare con conseguenze drammatiche.

Il test nucleare sotterraneo

La terra ha tremato in Corea del Nord alle 5.30 ora italiana: magnitudo 6.3 e 4.6. La scossa è avvenuta nei pressi del sito nucleare di Punggye-ri. E’ il sesto test nucleare di Pyongyang. L’Usgs ha parlato di una “possibile esplosione nucleare sotterranea“.

Seul ha convocato una riunione d’urgenza. Dopo i lanci di due missili balistici intercontinentali (Icbm) Hwasong-14 del 4 e del 28 luglio, il regime avrebbe effettuato il suo sesto test termonucleare facendo esplodere una bomba nucleare all’idrogeno, la temibile bomba H, in un sito sotterraneo.

Kim bomba H

Poche ore prima la Corea del Nord aveva annunciato di avere sviluppata un’arma ancora più distruttiva di quelle già in suo possesso e centinaia di volte più potente di una normale bomba atomica. La bomba H può essere installata su un missile intercontinentale. Diffusa una foto del dittatore Kim Jong-un di fronte ad un ordigno che ha le caratteristiche di una bomba H al Nuclear Weapons Institute. Gli Stati Uniti stanno inviando jet invisibili ai radar, gli stealth, in Corea del Sud. E’ urgente fermare Kim prima che dalle minacce passi ai fatti.

Possibili radiazioni nucleari

Shinzo Abe interviene per ribadire che Tokyo “non può tollerare” un altro test nucleare di Kim e manda in volo i jet a verificare le possibili radiazioni. Pechino avrebbe fatto altrettanto anche perché il terremoto nucleare ha fatto tremare anche il Nord est della Cina.

Un secondo terremoto del 4.6 si è ripetuto nello stesso sito. Si teme il crollo del tunnel nel sito di Punggye-ri, rischio di fuga di radiazioni.

Lascia un commento