La Ferrari è “imbarazzante” ma Vettel può vincere il Mondiale

Sergio Marchionne è rosso di rabbia. “Questa differenza è stata imbarazzante”. Il Mondiale di Formula Uno è però ancora lungo e tra 15 giorni a Singapore sul circuito cittadino Sebastian Vettel ha l’occasione per riprendersi la vetta della classifica piloti. Lewis Hamilton a Monza ha vinto ed è diventato il nuovo leader con 238 punti contro i 235 del tedesco. Ma il britannico della Mercedes è cosciente che il rivale lotterà sino alla fine.

L’ottimismo di Sebastian Vettel

“Sono fortunato a essere salito tre volte sul podio di Monza. Certo sarebbe meglio vincere, ma dobbiamo continuare a lavorare e migliorare, vogliamo spingere, lo spirito è alto e dobbiamo continuare così. Oggi la Mercedes è stata più forte, ma ci rifaremo”. Così Vettel cosciente che la macchina dell’inglese è migliore (il titolo costruttori è nella cassaforte Mercedes) ma che la sua vettura può comunque consentirgli di arrivare al titolo iridato dei driver.

L’amarezza di Kimi Raikkonen

Chi non nasconde la sua delusione è Kimi Raikkonen. “È stata una fatica per tutta la gara lottare con il bilanciamento non ho mai sentito la macchina come avrei voluto. Siamo arrivati ben lontani da quello che avremmo voluto”.

Vettel su Ferrari pit stop

Doppietta Mercedes

Nel GP d’Italia (gara numero 13) Lewis Hamilton ha trionfato davanti al compagno di team Valtteri Bottas. Sul podio Sebastian Vettel su Ferrari, terzo. Sesta vittoria stagionale di Hamilton. Il britannico è al quarto trionfo monzese in carriera.

Lascia un commento