Migranti. Marco Minniti ha disertato il Consiglio dei ministri

“Non sono contrario al Codice di condotta, ma prima vengono le vite umane e il diritto internazionale”. Così il Ministro Graziano Delrio in un’intervista manifesta perplessità sulla gestione dei migranti. “Non sono contro il codice Minniti, ma se bisogna salvare vite serve la nave più vicina”. Secondo Delrio il codice di autoregolamentazione per le navi delle Ong che soccorrono i migranti va bene “ma vengono prima le regole del diritto internazionale che impongono il soccorso in mare, anche se a effettuarlo sono imbarcazioni di organizzazioni che non hanno sottoscritto l’accordo con il governo”.

Una bocciatura che non è stata gradita da Marco Minniti. Il titolare dell’Interno ha disertato il Consiglio dei ministri. Sono dovuti intervenire sia il Colle sia il presidente del Consiglio per provare a calmare Minniti.

Il Ministro avrebbe scritto una lettera a Paolo Gentiloni per dire che si sarebbe dimesso se non ci fosse stata una presa di posizione forte a sostegno delle scelte sulle politiche migratorie. “O mi tutelate o lascio. Se la linea politica non è più condivisa, il mio compito è finito”.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento