Arezzo. Migrante obbliga sedicenne a spogliarsi e tenta di fare sesso

Una brutta disavventura per una coppia di sedicenni aggrediti da un migrante. L’uomo ha obbligato la ragazzina a spogliarsi sotto la minaccia di un coltello e poi a calci e pugni, e ha tentato un approccio sessuale. L’aggressione è avvenuta in un parco nel centro di Arezzo.

Adolescenti riusciti a fuggire

accoltellamentoI due ragazzi pere fortuna sono riusciti a mettersi in fuga. Arrestato per violenza sessuale e lesioni, un richiedente asilo ghanese di 35 anni ospite di una struttura della Caritas. E’ sospettato di avere aggredito altre due coppiette.

Lascia un commento