Aversa. Si cerca il cadavere di Vincenzo Ruggiero

Un delitto ha sfondo sentimentale ha scosso Aversa e la comunità gay. Un uomo di 35 anni di San Giorgio a Cremano, residente a Giugliano in Campania, risulta indagato per omicidio ed occultamento di cadavere. Sarebbe l’omicida di Vincenzo Ruggiero.

Ruggiero Vincenzo

Occultamento del cadavere

Ad Aversa dal 7 luglio non si ha più notizia di Vincenzo Ruggiero (leggi qui), che non sarebbe quindi scomparso, ma ucciso dopo una lite nata dalla gelosia per l’amicizia tra una vittima con una persona sentimentalmente legata all’indagato. Il trentenne, dopo aver ucciso l’attivista gay, ne ha occultato il cadavere, che non è stato ancora ritrovato.

Per il ritrovamento del cadavere si può contare anche sulle Unità della Capitaneria di Porto di Napoli.

Ruggiero viveva in un appartamento ad Aversa

Il ventenne abitava insieme all’amica trans Heven Grimaldi e lavorava nel negozio Carpisa del centro commerciale Campania di Marcianise, dove aveva ottenuto anche una promozione.

Del caso si era occupata anche la trasmissione “Chi l’ha visto?”. L’amica Heven aveva lanciato un video appello.

Clicca qui e rimani aggiornato.

Lascia un commento