Parete. Omicidio dell’attivista gay Vincenzo Ruggiero: arrestato un trentenne

I Carabinieri di Aversa hanno eseguito un provvedimento a carico di un uomo di anni 35, nativo di San Giorgio a Cremano ma abitante a Giugliano, per omicidio e occultamento di cadavere.

Vincenzo Ruggiero

La scomparsa ad Aversa di Vincenzo Ruggiero

Dal 7 luglio non si ha più notizia di Vincenzo Ruggiero, 25 anni, attivista gay di Parete, molto conosciuto nella comunità Lgbt.

L’uomo fermato lo avrebbe ucciso nella sua abitazione nel corso un litigio nato dalla gelosia per lo stretto rapporto di amicizia della vittima con una persona sentimentalmente legata all’indagato, poi ne ha nascosto il corpo.

Si sta cercando li corpo di Ruggiero

I militari sono alla ricerca del cadavere, anche con il supporto della Capitaneria porto di Napoli (leggi qui gli approfondimenti).

Lascia un commento