30 mila i profughi che potranno vivere in appartamenti

Entro fine 2017 saranno trenta mila i profughi giunti in Grecia, che potranno vivere in veri e propri appartamenti, sia nelle isole, ma soprattutto nelle città greche. I richiedenti asilo riceveranno anche assistenza finanziaria diretta.

E’ il frutto del programma “Sostegno d’emergenza all’integrazione e alla sistemazione abitativa” (Estia) lanciato ad Atene dalla Commissione Ue. Si tratta di una “svolta” rispetto ai progetti umanitari del passato, poiché si punta a far uscire i profughi dai campi.

Lascia un commento