Hacker entrano nei dati di 400 mila clienti Unicredit

Violazione informatica ai danni di UniCredit sotto attacco informatico. Gli hacker sono venuti in possesso dei dati di 400 mila clienti italiani ma, rassicurano dal Gruppo, solo riguardo ai prestiti personali. Non sarebbero stati acquisiti dati per l’accesso ai conti o che consentano transazioni non autorizzate. Secondo UniCredit gli hacker potrebbero avere sottratto alcuni dati anagrafici e i codici Iban.

banconoteUna prima violazione sarebbe avvenuta nei mesi di settembre e ottobre 2016, mentre è stata individuata una seconda intrusione tra giugno e luglio 2017. UniCredit ha informato le autorità competenti e formalizzerà un esposto presso la Procura della Repubblica di Milano. La banca ha adottato tutte le azioni necessarie volte ad impedire il ripetersi di tale intrusione, avvenuta attraverso un partner commerciale esterno.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento