Raoul Bova condannato a un anno e sei mesi

L’attore Raoul Bova è stato condannato a un anno e sei mesi di reclusione (pena sospesa e non menzione), per reati fiscali. L’accusa aveva chiesto per l’attore una condanna a un anno per “dichiarazione fraudolenta mediante artifici” per il trasferimento di alcuni costi alla società che gestisce la sua immagine, pagando un’aliquota Iva più bassa con una conseguente evasione di quasi 700 mila euro tra il 2005 e il 2011.

Raoul Bova

In favore di Bova sono stati concessi i benefici della non menzione e della sospensione della pena. In sede di requisitoria il pm aveva chiesto la condanna a un anno di reclusione. Le contestazioni a carico dell’interprete erano già state bocciate ben due volte da decisioni della Commissione Tributaria.

“Siamo certi – afferma il difensore avvocato Giulia Bongiorno – che l’appello ribalterà la condanna anche prendendo spunto anche dalle eloquenti statuizioni della Commissione tributaria”.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento