Giussago. Marco Fiorentino ha ammesso l’omicidio di Rosina Papparella

Marco Fiorentino, 23 anni, ha confessato ai medici del reparto psichiatria dell’ospedale San Paolo di Milano di essere stato il responsabile della scomparsa della madre. Il ventenne è in stato di fermo giudiziario.

Il 4 luglio scorso il ragazzo ha ucciso la madre Rosina Papparella, 50 anni. Dopo 3 settimane, il corpo della cinquantenne è stato rinvenuto dai Pompieri in un silos a Giussago. Fiorentino ha anche accoltellato il padre.

Marco Fiorentino

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento