Corre il Noleggio a Lungo Termine: è Record nei Primi 6 Mesi del 2017

Noleggio Semplice, azienda leader in Italia nell’ambito del Noleggio a Lungo Termine per clienti business e privati, ha effettuato un’analisi approfondita relativa all’andamento del mercato delle immatricolazioni nel corso del primo semestre 2017. Ciò che emerge è soprattutto un dato positivo: il sistema Italia, infatti, è in decisa crescita, grazie ad un forte ed incessante aumento delle immatricolazioni di veicoli nuovi.

Il noleggio a lungo termine protagonista della crescita

La crescita globale delle immatricolazioni nel periodo compreso fra gennaio e giugno 2017 è pari all’8,6%, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno; tale incremento è soprattutto dovuto alle ottime prestazioni del mercato del Noleggio a Lungo Termine e delle società, che hanno registrato valori decisamente positivi, maggiori rispetto agli altri utilizzatori. La crescita del Noleggio a Lungo Termine nel primo semestre 2017 è pari al 18,4%, mentre le immatricolazioni sostenute dalle società sono aumentate del 36%.
Il numero delle vendite a privati risulta invece in diminuzione rispetto al primo semestre 2016: fra gennaio e giugno 2017, il numero delle vendite a privati ha infatti registrato una leggera perdita pari all’1,5%.
Nonostante questo, il mercato dei veicoli in Italia potrebbe registrare a fine anno un nuovo record positivo, avvicinandosi o addirittura superando il traguardo dei 2 milioni di veicoli. A giugno 2017 sono stati immatricolati 1.143.315 veicoli, in aumento rispetto al numero di vetture immatricolate nel primo semestre 2016, pari a 1.052.437.

Le alimentazioni che corrono di più

Il primo semestre 2017 ha visto la definitiva affermazione delle motorizzazioni ibride nel mercato nostrano. Nel periodo fra gennaio e giugno, infatti, le immatricolazioni di questa tipologia di veicoli sono state ben più di 33.000, con un aumento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno del 70%.
In crescita anche il mercato delle auto elettriche: rispetto ai primi sei mesi del 2016, la scelta di tale alimentazione è aumentata del 44%, con 995 veicoli immatricolati rispetto ai 690 dello stesso periodo dello scorso anno. Tale crescita si pone in un contesto fortemente positivo per i veicoli elettrici, sui quali puntano numerose case costruttrici. E’ di pochi giorni fa la notizia secondo la quale Volvo Cars, casa automobilistica tedesca, a partire dal 2019 doterà tutte le proprio auto di un motore elettrico.
Anche Audi e Mercedes Benz hanno annunciato la produzione di due nuove vetture elettriche, mentre a settembre la BMW dovrebbe annunciare l’inizio della produzione della Serie 3 elettrificata. Infine, Jaguar vorrebbe proporre sul mercato, entro il prossimo anno, un nuovo suv elettrico, andando così ad avvantaggiarsi in un altro contesto fortemente in crescita: quello dei crossover.

Crossover in crescita anche in italia

Anche in Italia si è definitivamente affermato il mercato dei crossover, uno dei pochi segmenti a crescere in modo piuttosto consistente: le immatricolazioni di tali modelli sono aumentate infatti del 25,9% rispetto al primo semestre 2016, con un totale di 237.702 veicoli immatricolati da gennaio a giugno 2017. In perdita, invece, il settore delle monovolume di tutte le dimensioni, che hanno registrato un calo medio dell’8% ed un totale di quasi 90 mila immatricolazioni.

Immatricolazioni totali per area geografica

Il mercato delle immatricolazioni in Italia, durante questo primo semestre, è cresciuto soprattutto al Nord. Nell’Italia Nord Occidentale le immatricolazioni sono state 366.132, in aumento del 15,8% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno; nella zona Nord Orientale, invece, le immatricolazioni sono state circa 390 mila, in crescita del 7,8%. Al Sud, invece, i numeri sono meno positivi: il mercato infatti ha registrato nel meridione 109.964 immatricolazioni, un quantitativo pressoché identico rispetto al 2016, con una crescita piuttosto stentata pari a circa l’1%.

Il mercato automobilistico sta dunque attraversando un periodo decisamente favorevole, grazie anche all’affermazione del Noleggio a Lungo Termine che, insieme alla crescita delle motorizzazioni ibride ed elettriche, evidenzia un’attenzione sempre maggiore da parte degli italiani verso concetti di mobilità più innovativi e snelli. La stima relativa al raggiungimento di due milioni di veicoli immatricolati entro la fine dell’anno, conferma a pieno le prospettive positive già annunciate nel 2016 e fanno ben sperare per un futuro ancora più roseo.

Lascia un commento