Tropea. Arcigay condanna albergatore che ha respinto coppia napoletana

Gabriele Piazzoni, segretario nazionale di Arcigay, commenta la notizia della casa vacanze di Tropea che ha respinto la richiesta di prenotazione di una coppia di ragazzi omosessuali, argomentando che in quella struttura non si accettano “gay e animali” parlando di fatto “inquietante” che “interpella tutto il sistema turistico del nostro Paese”:

non accettiamo gay e animali

“È paradossale che in Italia operi un sistema di accoglienza iniettato di idee discriminatorie. Ricordiamo a questo proposito che Airbnb, operatore internazionale che mette in rete B&B e affittacamere, ha fissato il principio di non discriminazione in un documento di policy stringente, che le strutture devono sottoscrivere per essere immesse nel network. Una buona pratica che per quanto elementare e necessaria ancora non è diventata patrimonio condiviso di tutti gli operatori, né linea programmatica del ministero competente. In attesa che queste politiche siano avviate invitiamo le persone lgbti a boicottare i circuiti che non procedono in questa direzione, e che evidentemente lo fanno per compiacere chi la discriminazione intende praticarla”, conclude Piazzoni.

Lascia un commento