Ratisbona. Almeno 547 bambini abusati nel coro diretto dal fratello del Papa

Scandalo per la Chiesa tedesca. Sarebbero almeno 547 i bambini, appartenenti al coro maschile del Cattedrale di Ratisbona, vittime di b tra il 1945 e i primi anni ’90.

preteUlrich Weber, l’avvocato che ha guidato l’inchiesta, ha detto che le vittime hanno subito abusi da parte di preti ed insegnanti della scuola che veniva descritta come “una prigione, un inferno ed un campo di concentramento”.

“Le vittime hanno descritto i loro anni di scuola come una prigione, come l’inferno e come un campo di concentramento. Molti si ricordano di quegli anni come il periodo peggiore della sua vita, caratterizzato da paura e violenza”, si segnala nel nuovo rapporto sulla vicenda. Le vittime degli abusi verranno risarcite con un massimo di 20 mila euro.

Georg Ratzinger, fratello del papa emerito Benedetto XVI, è stato direttore del coro per trenta anni, tra il 1964 e il 1994. “Se fossi stato a conoscenza dell’eccesso di violenza utilizzato, avrei fatto qualcosa (…) mi scuso con le vittime”, dichiarò Georg Ratzinger in un’intervista del 2010 alla stampa tedesca.

Il rapporto del legale Ulrich Weber sulle violenze subite dai bambini attribuisce anche a Georg Ratzinger, fratello del papa emerito, delle “corresponsabilità” e dice che all’ex direttore del coro va “rinfacciato di aver fatto finta di non vedere, e di non essere intervenuto nonostante sapesse”.

L’inchiesta

Tra il 1945 e l’inizio degli anni ’90, 500 bambini e ragazzi subirono violenze corporali e 67 violenze sessuali, in alcuni casi entrambe. L’indagine ha permesso di identificare 49 responsabili, anche se difficilmente ci saranno processi perché i reati sono prescritti.

Nel precedente rapporto del gennaio 2016 Weber aveva riferito solo di 231 casi di abusi e maltrattamenti, con stupri, percosse e privazione del cibo. Nel rapporto si critica anche “la cultura del silenzio” che ha portato le gerarchie ecclesiastiche a tacere per decenni pur di difendere il buon nome della prestigiosa istituzione.

Un primo scandalo risaliva agli anni ’60 ma l’estensione del fenomeno era iniziata ad affiorare solo nel 2000, con nuove testimonianze di ex alunni che hanno fatto seguito alle rivelazioni sugli abusi sessuali da parte di due sacerdoti al collegio berlinese dei gesuiti “Canisius Kolleg”.

Lascia un commento