Consigli per una strategia di web marketing vincente

Per una strategia di web marketing vincente è necessaria una strategia pianificata in ogni dettaglio: non ci può essere spazio per l’improvvisazione, ma occorre una programmazione adeguata che permetta di ottenere risultati concreti sul breve, sul medio e sul lungo periodo. Ecco cosa bisogna fare.

Basare le decisioni sui dati

Il primo consiglio è quello di non basare le proprie decisioni sulle impressioni del momento ma di fondarle su dati ben precisi. Non bisogna affidarsi a ciò che si pensa sia efficace, ma a ciò che si sa essere efficace. La fortuna che è assicurata dal lavorare su Internet è rappresentata dal fatto che i numeri sono oggettivi e non contestabili: tutti i risultati che si ottengono sono quantificabili e possono essere misurati, che si tratti del numero di visualizzazioni di un sito, della quantità di iscrizioni a una newsletter o di qualsiasi altro elemento. Non è un caso che tutto, nel marketing (e quindi anche nel web marketing), ruoti attorno alla raccolta dei dati e alla loro analisi.

Analizzare i dati

C’è bisogno di raccogliere i dati, quindi, ma anche di saperli analizzare. Un piano di web marketing di successo non si può basare solo sulla previsione e sull’ideazione di una strategia funzionale, ma deve passare anche attraverso la scelta dei canali e degli strumenti da adottare, oltre che l’analisi del target da raggiungere. Ma, in realtà, i fattori che meritano di essere analizzati sono davvero tanti: il brand nella sua complessità, per esempio, ma anche lo scenario di settore e, quindi, i competitor con i quali si ha a che fare.

Come in un film c’è bisogno di una regia, lo stesso vale per una strategia di web marketing: tra le tante risposte che è opportuno ottenere, una delle più importanti riguarda ciò che i potenziali clienti cercano e desiderano. In questo modo, si può intuire quali strategie di web marketing possono essere messe in atto per indurli a comprare un servizio o un prodotto.

Curare la grafica e ogni altro aspetto del sito

Ovviamente, un’azienda che vuol farsi conoscere e vendere i propri prodotti e i propri servizi attraverso Internet non può fare a meno di curare il proprio sito in ogni dettaglio. Questo vuol dire far affidamento su un sito ottimizzato e che garantisca i migliori livelli di usabilità: in questo senso, il template responsive è ormai una realtà di cui non si può fare a meno se si vuole offrire una navigazione perfetta anche dai dispositivi mobili, ma è importante anche che tutti i menù e tutte le sezioni siano ben riconoscibili. Sarebbe sbagliato, inoltre, puntare tutto sui social network senza disporre di un sito: in questo caso, infatti, si dipenderebbe da spazi di cui non si è proprietari e che, di conseguenza, non potrebbero essere controllati al 100%.

Stabilire gli obiettivi di conversione

Individuare gli obiettivi di conversione è un altro dei passi da compiere in vista di una strategia di successo. Una volta che il sito è stato collegato a Google Analytics, è necessario stabilire tali obiettivi, così da capire se effettivamente il sito si sta rivelando utile per il proprio business, anche dal punto di vista delle vendite. Gli obiettivi di conversione non sono indispensabili per gli e-commerce, dove le vendite sono già misurabili, ma lo sono per gli altri siti.

Ottimizzare e monitorare

Infine, la quinta regola d’oro del web marketing è quella che prevede di ottimizzare e di monitorare: tenere sotto controllo le performance sui social network e l’andamento delle campagne AdWords non è sufficiente, poiché bisogna anche tenere conto degli algoritmi delle piattaforme e delle tendenze di mercato. Insomma, un aggiornamento continuo è fondamentale per un business che voglia risultare solido e, soprattutto, longevo.

Lascia un commento