Mestre. Stefano Perale uccide l’ex allieva Anastasia Shakurova e Biagio Buonomo

Mestre si risveglia incredula. Quanto successo in via Abruzzo sembra uscito da un film dell’orrore. Una persona normalissima, un insegnante d’inglese, diventato per gelosia, un duplice omicida.

Stefano Perale

Biagio Buonomo

Anastasia Shakurova

L’amore tra il professore e l’alunna

Il loro sentimento era nato in occasione di un corso di inglese. La russa Anastasia Shakurova aveva seguito un corso d’inglese con il professore Stefano Perale. L’insegnante, da domenica dietro le sbarre con l’accusa di duplice omicidio premeditato, aveva avuto una relazione con la giovane russa.

Anastasia Shakurova, 30 anni, divorziata, aveva mantenuto però l’amicizia con il suo ex insegnante. La donna aveva incontrato Biagio Buonomo, napoletano di 31 anni, ingegnere aerospaziale. Si erano conosciuti alla Superjet International di Tessera con la quale Biagio collaborava, quale dipendente della società partenopea Desà Engeneering. Era nato l’amore. La ragazza russa e l’ingegnere campano stavano per diventare genitori (approfondisci qui). Fino al tragico epilogo (leggi qui la cronaca).

9 su 10 da parte di 34 recensori Mestre. Stefano Perale uccide l’ex allieva Anastasia Shakurova e Biagio Buonomo Mestre. Stefano Perale uccide l’ex allieva Anastasia Shakurova e Biagio Buonomo ultima modifica: 2017-06-19T09:25:51+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn2

Lascia un commento