Matteo Barbalinardo ucciso da un suo amico per pochi euro

Una motivazione davvero futile dietro all’omicidio di Matteo Barbalinardo, il cui corpo è stato rinvenuto ieri in un cantiere a Marconia di Pisticci. Per il delitto è stato fermato un suo coetaneo di 17 anni con l’accusa di omicidio.

Marconia: il diciassettenne ha confessato

Matteo BarbarinardoIl presunto assassino ha confessato dopo essere stato interrogato nel commissariato di Pisticci alla presenza del pm della Procura della Repubblica dei minori di Potenza, Carmine Olivieri.

Il movente dell’assassinio sarebbe da ricercare in una lite per un debito di pochi euro per della droga. Gli investigatori non si sbilanciano. L’autore del delitto è sembrato scosso dall’accaduto.

I due ragazzi avevano trascorso insieme il giovedì sera. Il fermato aveva prima raccontato di avere visto l’amico per l’ultima volta intorno alla mezzanotte. A lanciare l’allerta era stata la madre.

Lascia un commento