Attentato a San Pietroburgo. Controlli rafforzati anche a Mosca

Una bomba artigianale da 200-300 grammi di tritolo lasciata su un vagone prima della partenza del treno. Nessun “martire”. L’ordigno era stato reso più pericolosa con l’aggiunta di “elementi lesivi”. Coinvolte le stazioni della metro di San Pietroburgo tra Sennaya Ploshad e Teknologhiceskij Institut. L’esplosione ci sarebbe stata nel tunnel tra le due stazioni.

È stato attentato terroristico

Il premier Dmitri Medvedev ha dichiarato che è stato un attentato terroristico. “Le mie condoglianze ai parenti delle vittime, il nostro è un dolore condiviso”. Il Comitato Investigativo russo ha aperto due indagini criminali: una in base all’articolo 205 del codice penale (terrorismo) e una in base al codice 223, (produzione di esplosivi e ordigni).

Il killer: la foto

attentatore metro San PietroburgoLe videocamere della metro avrebbero filmato il presunto attentatore che avrebbe nascosto l’ordigno in una valigetta. E’ un uomo vestito di nero con un cappello nero. Ha una barba che incornicia la parte inferiore del viso.

Sicurezza rafforzata a Mosca

Si teme anche per la metro di Mosca dove è stata rafforzata la sicurezza. Tra gli obiettivi sensibili anche l’aeroporto di Vnukovo.

9 su 10 da parte di 34 recensori Attentato a San Pietroburgo. Controlli rafforzati anche a Mosca Attentato a San Pietroburgo. Controlli rafforzati anche a Mosca ultima modifica: 2017-04-03T18:51:50+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento