Napoli. Arrestato il consigliere regionale Pasquale Sommese

Il blitz di stamani a Napoli ha fatto tremare diversi palazzi. Tra i destinatari di misura cautelare in carcere figura anche Pasquale Sommese che ha più volte sostenuto la propria estraneità alle accuse di aver condizionato appalti o di aver incassato voti in cambio di favori e hanno sempre sostenuto di non avere rapporti con i Casalesi.

In base all’accusa il consigliere regionale si sarebbe attivato per garantire il finanziamento per un appalto nel Comune di Cicciano con fondi regionali di opere pubbliche progettate da un imprenditore a sua volta indagato. La contestazione per Sommese riguarda l’affidamento del servizio di direzione, misurazione e contabilità, assistenza al collaudo nonché coordinamento sicurezza in fase di esecuzione dei lavori e per l’affidamento delle opere inerenti l’intervento Le Porte dei Parchi a Francolise, Alife, Rocca d’Evandro e Calvi Risorta.

Il consigliere regionale e un suo collaboratore sarebbero intervenuti per garantire il finanziamento con fondi regionali delle opere pubbliche progettate da una società napoletana. Il Gip ha disposto il carcere anche per Antonello Sommese, ritenuto stretto collaboratore del politico.

Lascia un commento