Maxi multa a cinque società operanti nel Money Transfer

Ad infliggere la salatissima multa è stato il Garante della Privacy. Una sanzione complessiva da 11 milioni. Le 5 società operanti nell’ambito del money transfer sono accusate di utilizzo illecito di dati personali di clienti non consapevoli.

Una multinazionale, insieme ad altre 4 società, raccoglieva e trasferiva in Cina denaro riconducibile a imprenditori orientali, che non volevano essere ricollegati alle rimesse. Le somme venivano frazionate e il trasferimento era attribuito a clienti ignari, usando illecitamente i loro dati.

Lascia un commento