Scuola Sottufficiali dell’Esercito: al via il 21° Corso Sergenti all’80° Reggimento “Roma” in Cassino

Viterbo – Il 21 febbraio 2017 ha avuto inizio il 21° Corso di “Aggiornamento e Formazione Professionale” per Volontari in Servizio Permanente da immettere nel ruolo Sergenti presso l’80° Reggimento Addestramento Volontari “Roma”.

Sono 303 gli Allievi Sergenti, futuri comandanti di squadra dell’Esercito, che, dopo una fase propedeutica in modalità e-learning, hanno iniziato, presso la caserma “Lolli Ghetti” in Cassino, la fase basica. Le discipline che affronteranno sono finalizzate all’accrescimento delle tecniche di comunicazione e degli strumenti di leadership, alla preparazione ginnico-sportiva e agli studi tecnico-specialistici. Peculiare, inoltre, lo sviluppo delle caratteristiche e dei codici valoriali (disciplina, tradizioni, storia, doveri, senso del servizio, giuramento, appartenenza) propri della cultura militare.  

Vi aspetta un percorso intenso e impegnativo, che vi vedrà diventare uno tra i più importanti elementi della Forza Armata, un Comandante di squadra”, queste le parole del Colonnello Francesco D’ERCOLE, Comandante di Reggimento e Direttore del Corso, agli Allievi, donne e uomini, appena giunti.

Il Reggimento, destinato negli ultimi cinquant’anni all’addestramento delle reclute, è stato il primo dedicato alla formazione dei Volontari. Tra la fine del 2013 e la metà del 2014, l’unità è stata impegnata nell’Operazione “Coorte”, finalizzata all’addestramento di personale militare libico. Oggi, alle dipendenze della Scuola Sottufficiali dell’Esercito, l’80° ha il compito di formare i Sergenti dell’Esercito Italiano.

9 su 10 da parte di 34 recensori Scuola Sottufficiali dell’Esercito: al via il 21° Corso Sergenti all’80° Reggimento “Roma” in Cassino Scuola Sottufficiali dell’Esercito: al via il 21° Corso Sergenti all’80° Reggimento “Roma” in Cassino ultima modifica: 2017-02-23T07:43:09+00:00 da Enrico Casale
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento