Torino. Confermato la condanna a 30 anni per Michele Buoninconti

I giudici della Corte d’Assise d’Appello torinese hanno confermato la condanna a 30 anni per Michele Buoninconti, il pompiere di Costigliole d’Asti che risponde dell’omicidio della moglie Elena Ceste. E’ stato disposto il sequestro del suo patrimonio, conti correnti e un terzo della casa.

La difesa di Buoninconti

“Leggeremo le motivazioni e ricorreremo in Cassazione” annuncia Enrico Scolari, uno degli avvocati difensori del Vigile del Fuoco, che descrive il suo assistito “sereno e tranquillo”.

Commozione per i genitori di Elena Ceste

“Non si può essere contenti per l’omicidio di una figlia”, ha dichiarato Carlo Tabbia, uno degli avvocati dei genitori della Ceste.

Lascia un commento