168° anniversario della proclamazione della Repubblica Romana del 1849

Come tradizione al Gianicolo sono in programma le iniziative di commemorazione che interessano il Mausoleo Ossario Garibaldino e il Museo della Repubblica Romana e della Memoria Garibaldina di porta San Pancrazio.

Alle 10 il Museo ospita l’appuntamento “Assedio e difesa di Roma nel 1849. La storia e le immagini” a cura di Giampiero Panichelli e Roberto Bruni dell’Associazione Amici di Righetto. Un ricordo ai protagonisti e fatti di quella breve ma intensa esperienza storica. Viene consegnato il XIII Premio Nazionale Righetto, legato al concorso bandito ogni anno dall’associazione a ricordo delle gesta di Righetto, simbolo di tutti i giovanissimi caduti in difesa della Repubblica Romana. Ai vincitori verrà donata la scultura raffigurante “l’Audace Righetto”, opera di Pasquale Nava, la cui copia in marmo celebra al Gianicolo l’eroico giovane popolano che il 29 giugno, presso Ponte Sisto, fu dilaniato a 12 anni da una bomba francese che tentava di disinnescare.

Dalle 18, poi, prima lettura pubblica in musica del poema epico “La Repubblica Romana” di Marcello Pellegrini, dedicato ai moti del ‘48 che portarono alla proclamazione della Repubblica Romana. I versi, recitati dallo stesso autore, saranno intervallati da brani musicali.

Il Mausoleo Ossario Garibaldino, dove riposano le spoglie dei caduti per la difesa della Repubblica Romana del 1849, osserverà un’apertura straordinaria ospitando diverse cerimonie commemorative, a partire dalla deposizione della corona da parte delle istituzioni territoriali cui seguirà l’omaggio delle varie associazioni garibaldine. L’area monumentale, illuminata dalla fiamma dei bracieri, sarà visitabile sino alle 18.

9 su 10 da parte di 34 recensori 168° anniversario della proclamazione della Repubblica Romana del 1849 168° anniversario della proclamazione della Repubblica Romana del 1849 ultima modifica: 2017-02-09T04:30:57+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento