La sfida di De Magistris: vuole diventare Governatore della Campania

A 49 anni con una carriera da magistrato alle spalle, Luigi De Magistris, è per la seconda volta il primo cittadino di Napoli, un sindaco senza partito. Eletto nel quadro del centrosinistra ma senza l’appoggio del Partito Democratico. De Magistris è al suo secondo mandato (2011 e 2016) e, dopo l’esperienza del Movimento Arancione, ha deciso di ritagliare il suo spazio nella politica.

Mentre il Pd è ad un passo dalla scissione, lui lancia la sfida a Vincenzo De Luca, un politico di razza schierato con le insegne dem, ma che va oltre il renzismo.

DemA

Democrazia e autonomia. E’ la nuova associazione lanciata da De Magistris, un movimento che entro l’estate diventerà partito, il luogo di aggregazione dei sindaci per il momento della Campania. Il modulo Napoli è pronto a trovare consensi nel resto dell’Italia. A guidare il nuovo soggetto di sinistra sarà Claudio De Magistris, fratello e fedelissimo del sindaco.

La sfida a Vincenzo De Luca

“Lanceremo la sfida a De Luca nel 2020″ annuncia de Magistris. “Sarò sindaco di Napoli fino alla fine del mandato, nel 2021” si affretta a precisare. Anche se è fin troppo evidente che il sindaco metropolitano punta a diventare Governatore.

Lascia un commento