Diffusore universale e styling, una combinazione fondamentale

Il metodo di asciugatura dei capelli determina necessariamente il tipo di look finale: con l’utilizzo di phon e spazzola insieme si otterrà uno stile ordinato e fondamentalmente liscio, mentre con l’uso di un diffusore universale si otterrà invece uno stile vaporoso ma disciplinato. La clausola fondamentale dell’utilizzo del diffusore universale è però quella di combinarlo sempre con il momento dello styling, in modo da ottenere un hair-look morbido e definito ma mai artefatto e quasi scultoreo.

A cosa serve il diffusore universale

Il diffusore universale è un accessorio appositamente creato per adattarsi a qualsiasi tipo di phon: caratterizzato da una forma simile ad un imbuto, con fori attraverso cui passa il getto di aria calda e denti in plastica che disciplinano i capelli, si attacca agevolmente alla bocca del phon e permette un tipo di asciugatura diversa dei capelli.
La principale utilità del diffusore universale è, come dice il suo stesso nome, quella di diffondere il calore emesso dal phon e suddividerlo attraverso gli appositi fori in tanti piccoli getti d’aria calda.
Il calore, dunque, verrà diffuso sull’intera chioma, riducendo conseguentemente l’impatto diretto dell’aria calda sul capello.
L’asciugatura diventa così molto più delicata, aiutando a stressare meno cuoio capelluto e fusto del capello. Ma il diffusore universale ha anche un’altra importante utilità, ovvero quella di ridurre l’antiestetico crespo a cui spesso sono soggette le capigliature ricce e mosse, raramente quelle lisce.
Con l’aiuto di un’emissione d’aria calibrata e diffusa, quindi, il diffusore universale consente di ottenere un’asciugatura già di per sé definita, con onde morbide, elastiche e lucenti, separate durante l’accensione del phon dai denti di cui è provvisto.

diffusore universale asciugacapelli ricci
Usandolo da solo, senza aver prima trattato i capelli in alcun modo, il diffusore universale può migliorare l’aspetto visivo della capigliatura, ma un vero e proprio risultato professionale si ottiene lavorando i capelli ancora bagnati con appositi prodotti.
In commercio esistono vari tipi di diffusori universali, la maggior parte dei quali in plastica semplice, mentre altri in grado di emettere benefici ioni che chiudono le cuticole del fusto capillare, come quelli del brand Gama Professional. Sui capelli lisci, l’azione del diffusore universale è quella di aumentare il volume dei capelli, mentre sui capelli ricci o mossi è quello di vitalizzare le onde naturali.

Styling e diffusore universale, un’accoppiata indispensabile

Chi ha i capelli ricci o di un mosso particolarmente intenso e vivace, sa bene che la semplice asciugatura con phon e spazzola è completamente sconsigliata. Il risultato, infatti, sarebbe quello di una capigliatura arruffata e senza forma, molto crespa e antiesteticamente voluminosa.
Il miglior strumento per ottenere delle onde disciplinate ma naturali è invece proprio il diffusore universale. Già da solo è in grado di dare un discreto effetto ordinato delle ciocche, ma per avere un risultato davvero professionale e degno del tempo speso, sarà fondamentale utilizzarlo durante lo styling.
Prima di avviare il phon con il diffusore inserito, bisognerà quindi pettinare i capelli bagnati e applicarvi della mousse per onde e ricci, o uno spray disciplinante con la stessa indicazione. A testa in giù, bisognerà chiudere nelle mani i capelli, come se li si stesse accartocciando su se stessi, in modo da ridare la naturale forma al capello ancora pesante perché bagnato.
Una volta riportata in asse la testa, si potranno attorcigliare con le dita alcune ciocche frontali, al fine di migliorarne la spirale e renderli ancora più armonici, aggiungendo magari una piccola quantità di prodotto fissante.
Fatto questa fondamentale procedura, si potrà finalmente passare all’asciugatura con il diffusore universale, avendo cura di iniziare a testa in giù e di raccogliere più ciocche insieme all’interno del suo cono.
Passando da gruppo a gruppo di capelli, si otterrà una prima asciugatura della lunghezza, quindi bisognerà poi continuare con quella delle radici.
Tornando in posizione diritta, si posizionerà nuovamente il diffusore universale sulle varie parti della testa, facendo in modo da raccogliere ancora un insieme di ciocche, fino a completare tutta la capigliatura.
Il risultato sarà dei capelli lucidi, vaporosi, naturalmente disciplinati e ricci, senza la necessità di utilizzare altri attrezzi professionali.

Il diffusore universale e lo styling sui capelli lisci

Se finora abbiamo visto come utilizzare il diffusore universale durante lo styling per ottenere onde bellissime e ricci invidiabili, adesso vediamo come utilizzare questa combinazione sui capelli lisci.
Una capigliatura naturalmente liscia non potrà certo formare delle onde dal nulla, perché il capello non presenta quelle irregolarità del fusto che nell’insieme creano il riccio.
Con il diffusore universale, però, si potrà ottenere maggior volume sin dalle radici, dando un bellissimo effetto spettinato e selvaggio a capelli normalmente piatti.
Per ottenere questo hair-look bisognerà necessariamente passare da uno styling anche più strong di quello visto per i capelli mossi o ricci, perché la capigliatura liscia ha bisogno di trovare sostegno e corposità.
Un capello liscio e piatto è infatti generalmente anche poco voluminoso, sia per un’eccessiva sottigliezza del fusto, sia per una linearità estrema dello stesso. Dopo aver lavato e pettinato i capelli come di consueto, bisognerà applicare una spuma voluminizzante su tutta la lunghezza, facendo in modo da distribuirla uniformemente.
Capovolgendo la testa in giù, si andranno ad aprire ulteriormente i capelli, stringendo tra le mani le ciocche e portandole verso le radici. A questo punto, sempre a testa in giù, si inizieranno ad esporre i capelli al calore del phon con applicato il diffusore universale, senza però portarli ad un’asciugatura completa.
Quando i capelli infatti risulteranno ancora umidi, si dovrà riapplicare una seconda mano di mousse voluminizzante, nella stessa maniera con cui è stata eseguita la prima volta.
Mantenendo quindi la testa capovolta, si procederà alla seconda e ultima asciugatura con diffusore universale, facendo in modo che anche le radici vengano asciugate a testa in giù.
Terminata l’intera procedura e tornate in posizione eretta, i capelli appariranno decisamente voluminosi e selvaggiamente spettinati.

Lascia un commento