Torino. Chiusi 47 centri massaggi cinesi in cui veniva esercitata la prostituzione

I sequestri sono stati effettuati da Polizia Municipale, Carabinieri e Polizia. Chiusi 47 centri massaggi cinesi in cui – secondo l’accusa – si esercitava in modo abituale la prostituzione.

Decreto di sequestro preventivo

Il provvedimento è stato emesso dal Gip di Torino su ordine della Procura a conclusione di un’indagine di quasi 2 anni coordinata dal procuratore Paolo Borgna. Ai titolari dei locali, situati nel capoluogo e in alcuni centri limitrofi, sono stati notificati gli avvisi di garanzia. Tra i reati contestati lo sfruttamento della prostituzione e il favoreggiamento.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento