Milano. Omicidio di Tiziana Pavani: ha confessato un amico trentenne

Svolta nel giallo di Baggio. Ha un volto l’assassino di Tiziana Pavani, ammazzata con alcuni colpi in testa nella sua abitazione in via Bagarotti 44 a Milano. L’uomo sulla trentina ha reso piena confessione di fronte al pm Letizia Mannella e agli agenti della Squadra Mobile della Questura. L’italiano – senza precedenti penali – sarebbe un amico della donna di 55 anni.

Il corpo della Pavani era stato rinvenuto da un vicino di casa. La sera stessa gli uomini diretti da Lorenzo Bucossi, avevano perquisito l’abitazione di un conoscente della cinquantenne.

L’assassino

Da definire il movente. L’omicidio sarebbe dovuto a contrasti personali. Una volta uccisa Pavani, il presunto omicida sarebbe fuggito non senza prendere alcuni oggetti della vittima, tra cui i suoi cellulari.

Lascia un commento