Roma. Sette Osservatori territoriali per la sicurezza

Protocollo d’intesa tra Roma Capitale, prefettura e forze dell’ordine per replicare, su scala locale e nei Municipi, l’assetto del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica. Fissati 7 Osservatori territoriali presieduti e coordinati da dirigenti della carriera prefettizia e composti dai presidenti o da rappresentanti di ciascun Municipio, dai dirigenti del Commissariato cui è affidato il compito di coordinare lo sviluppo tecnico-operativo, dai comandanti della Compagnia dell’Arma dei Carabinieri, da un rappresentante del Gabinetto del Sindaco e da uno della Guardia di Finanza, e dai comandanti di Polizia Locale o da un loro rappresentante.

Filo diretto con le singole realtà municipali

La nascita dei nuovi Osservatori stabilirà un filo diretto con le singole realtà municipali valorizzando l’ascolto delle istanze provenienti dalle comunità di quartiere. L’attività degli Osservatori sarà riportata al Comitato che potrà valutare strategie integrative o di più ampia portata.

Lascia un commento