Grillo: “Post verità? Nuova inquisizione!”

Beppe Grillo attacca il presidente dell’Antitrust Giovanni Pitruzzella e le sue dichiarazioni al Financial Times “a metà strada tra il delirio d’onnipotenza e l’ignoranza completa di come funzioni il web”.

Grillo: “Purtroppo Pitruzzella non è un pazzo solitario”

“Il premier fotocopia Gentiloni ha detto che gli strappi nel tessuto sociale del Paese sono causati anche da Internet” denuncia Beppe Grillo. “Tutti uniti contro il web. Ora che nessuno legge più i giornali e anche chi li legge non crede alle loro balle, i nuovi inquisitori vogliono un tribunale per controllare internet e condannare chi li sputtana. Sono colpevole, venite a prendermi. Questo Blog non smetterà mai di scrivere e la Rete non si fermerà con un tribunale”.

La replica di Giovanni Pitruzzella

“La mia proposta non mira a creare forme di censura ma a rafforzare la tutela dei diritti nella rete. Se vogliamo controllare il potere politico ed evidenziare quello che di sbagliato politici e uomini dell’economia fanno, dobbiamo avere una rete che sia credibile”. E’ la replica di Pitruzzella che spiega come servono “meccanismi che ci permettano di sbarazzarci delle bufale perché le bufale non servono. La democrazia è un sistema di trasparenza, ma occorre anche che le informazioni siano vere, altrimenti c’e la nebbia. E la nebbia non giova mai alla democrazia”

9 su 10 da parte di 34 recensori Grillo: “Post verità? Nuova inquisizione!” Grillo: “Post verità? Nuova inquisizione!” ultima modifica: 2016-12-31T06:04:27+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento