Roma. Crollo ad Acilia trovate morte Deborah e la figlia Aurora

Rinvenute senza vita madre e figlia che erano rimaste sotto le maceri dello stabile crollato ad Acilia a Roma sud. I corpi sono stati trovati dopo ore di ricerche. Morta Aurora di 8 anni e la madre Deborah, insegnante di 45 anni. La donna era maestra in una scuola primaria di Dragona, la stessa dove studiava la figlioletta. La salma della donna è stata recuperata alle 22.45, pochi minuti dopo la bambina. Erano una vicina all’altra nei pressi di un divano.

Al momento della deflagrazione, pare provocata da una fuga di gas al primo piano, il padre di Aurora era al lavoro in un supermercato, mentre il figlio più grande, Lorenzo, era fuori casa. Sono vivi per miracolo.

Lascia un commento