Palermo. Choc nell’istituto comprensivo Livio Tempesta undicenne minaccia di lanciarsi nel vuoto

Deve la sua vita ai poliziotti che lo hanno fermato sul tetto della scuola. I Pompieri hanno riportato giù lo studente di 11 anni con un “braccio meccanico con cesto”. Un parente l’ha convinto a tornare a casa.

Tentativo di suicidio per un rimprovero

Il grande spavento si è vissuto nel quartiere di San Cristoforo a Palermo. Il minorenne è stato redarguito dall’insegnante e poi dalla madre per avere versato acqua su un computer a scuola. A quel punto il minorenne è salito sul tetto dell’istituto minacciando di lasciarsi cadere nel vuoto. E’ successo nell’istituto comprensivo Livio Tempesta.

Lascia un commento